L’Italia vince a Budapest in finale contro la Francia

Gli azzurri dell'hockey su ghiaccio tornano dall'Ungheria con tanti segnali positivi

italia-budapest-finale-franciaL’Italia vince il Sárközy Tamás Memorial Tournament di Budapest. Grande successo degli Azzurri, che battono per 4 a 3 dopo i tiri di rigore la Francia, grazie al penalty shot vincente di Enrico Miglioranzi. Una sfida all’ultimo respiro, che ha visto trionfare il Blue Team, protagonista di un torneo sempre in crescita. La Nazionale torna così a vincere un Euro Ice Hockey Challenge, obiettivo che mancava dal 2006.

La cronaca. Coach Mike Keenan tiene a riposo Fazio, Glira, Ginnetti, Marchetti, Kasslatter, Felicetti e Gellon. Tra i pali c’è Fadani.

Dopo due minuti e ventotto secondi l’Italia passa a condurre: Sanna serve Brunner, che dalla media distanza non sbaglia e centra la sua prima marcatura con la maglia Azzurra. Il raddoppio è questione di pochi istanti: al 04:06, in powerplay, Pietroniro spara in rete il suo secondo goal in due partite. La Francia prova a reagire e Fadani tiene in piedi i suoi con due grandi interventi su Dair, Fabre e poi ancora su Ville. Al 16:11 i transalpini accorciano le distanze: Koudri si avventa su un rebound corto e va a segno. Appena 65 più tardi il Blue Team cala il tris, grazie al tiro dalla distanza di Di Perna che attraversa il traffico e batte Papillon.

La Francia cambia il portiere per il periodo centrale con l’ingresso di Junca. Fadani ferma uno scatenato Fabre, poi è Bozon a colpire il palo dalla distanza. Al 25:09 ecco il goal del 2-3: bella azione di Simonsen che si accentra, raccoglie una ribattuta e deposita in fondo al sacco. Dopo un powerplay sprecato per parte l’Italia torna a macinare gioco e produce tre nitide chance con Zanetti, che manca di cinismo davanti al portiere avversario. Anche Traversa ci prova nel finale del secondo tempo, che si chiude sul 3 a 2 per gli Azzurri.

Nel terzo tempo la Francia può provarci con due powerplay consecutivi: nel primo l’Italia sfiora il goal con l’uomo in meno con un’azione sull’asse Frigo-Sanna, sul secondo invece, al 51:48, Fabre centra il pareggio con un tiro deviato che si insacca alle spalle di Fadani. Il match resta in equilibrio e l’Italia fallisce una ghiotta occasione in powerplay a cavallo tra il terzo tempo e l’overtime. Si va ai rigori, segnano Petan e Brunner, ma la Francia tiene il colpo e porta la sfida ad oltranza: a decidere la contesa è lo slapshot di Enrico Miglioranzi.

Francia – Italia 3-4 SO [1-3; 1-0; 1-0; 0-0; 0-1]

Reti: 02:28 Pascal Brunner (0-1); 04:06 Phil Pietroniro PP1 (0-2); 16:11 Adel Koudri (1-2); 17:16 Dylan Di Perna (1-3); 25:09 Tomas Simonsen (2-3); 51:48 Dylan Fabre PP1 (3-3); Rigore decisivo: Enrico Miglioranzi

Tiri in porta: 35-42
Minuti di penalità: 6-6

Arbitri: Nagy, Nemeth / Árkovics, Kis-Kiraly
Spettatori: 349
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here