Argentina: capiamo se in Qatar alzarà la Coppa

L'ultimo trionfo mondiale dell'Argentina vedeva Maradona nelle vesti di capitano; vediamo cosa riserverà la prossima contesa

Manca ormai davvero poco ai Mondiali di calcio 2022 che, eccezionalmente, si disputeranno nella stagione autunnale. L’evento si svolgerà in Qatar e sarà l’ultimo a vedere al via 32 squadre. Dalla prossima edizione, infatti, verrà allargato a 48 nazionali. A partire dal 20 novembre, e fino alla finale del 18 dicembre, milioni di appassionati si posizioneranno davanti alla TV per vedere all’opera campioni di tutti i Continenti.

In assenza dell’Italia, le quote vincente Mondiali indicano il Brasile come principale favorito, seguito dall’Argentina. E proprio l’albiceleste potrebbe finalmente conquistare un torneo che manca da troppo tempo in bacheca. Oltre che sul talento di Messi, potrà contare sull’apporto di molti campioni provenienti dal campionato italiano.

Il ritorno al successo nelle mani di Scaloni e Messi

Risale al 1986 l’ultimo trionfo mondiale dell’Argentina che, all’epoca, aveva nelle vesti di capitano niente meno che Diego Maradona. In seguito solo delusioni, culminate con la finale persa nel 2014, che ha visto messi uscire in lacrime dal campo in mondovisione. Il campione, oggi al Psg, ha un’ altra occasione, con ogni probabilità l’ultima, per regalare una grande gioia al proprio Paese.

Il ct Scaloni sembra avere le idee chiare sia sul modulo tattico da adottare che in merito alla formazione. Gli unici dubbi riguardano le condizioni di Paulo Dybala, alle prese con un infortunio muscolare, e di Angel Di Maria, neo-acquisto della Juventus. A mancare sarà quasi certamente Mauro Icardi che, dopo l’approdo in Turchia, sembra essere uscito dal giro della nazionale.

Sarà ancora l’attacco il punto di forza dell’albiceleste, vista la presenza di giocatori che vedrà all’opera anche Julian Alvarez del Manchester City, Angel Correa dell’Atletico Madrid e gli “italiani” Lautaro Martinez e Joaquin Correa. Nelle qualificazioni Scaloni ha proposto un 4-3-3 proprio per esaltare il reparto d’attacco.

Il girone dell’Argentina: albiceleste la naturale favorita

È il girone C a ospitare l’Argentina nei mondiali del Qatar. Gli avversari che Messi e compagni dovranno affrontare saranno Arabia Saudita (il 22 novembre), Messico (il 26 novembre) e Polonia (il 30 novembre). L’albiceleste è l’assoluta favorita del girone, come hanno già messo in evidenza le quote dei bookmaker relative alle Scommesse Argentina – Arabia Saudita.

La carriera di Scaloni da giocatore e CT

Ma qual è il palmares di Lionel Scaloni? Noto in Italia soprattutto ai tifosi laziali e atalantini, che lo hanno visto indossare da calciatore le proprie maglie (nella Lazio ha militato nel periodo 2007/2013), prima di approdare nel nostro Paese era divenuto una bandiera del Deportivo La Coruna.

A caratterizzarne la carriera da atleta, più della classe, è stata la sua grinta, che ha provato a trasmettere anche nel successivo percorso da allenatore. Chiamato da Sampaoli al Siviglia come vice, ha poi proseguito la collaborazione, sempre da allenatore in seconda, sulla panchina della nazionale argentina. E a partire dal 2018 ha assunto il ruolo principale, riuscendo a conquistare la Coppa America del 2021. Recentissima è la vittoria della Coppa “Conmebol-Uefa”, grazie alla vittoria in finale sull’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here