Intervista a Jessica Illsley, la cantante inglese racconta il suo debutto

jessicaJohn Illsley, leggendario bassista dei Dire Straits, ha lasciato una indelebile traccia nella musica ed ora prova a ripercorrere le sue orme la figlia Jessica. Proprio con la giovane cantante inglese abbiamo parlato del debutto dei Native Roses, ma anche dei progetti per il futuro e del padre.

 

Ciao Jessica, cominciamo parlando di te. Come nasce la passione per la musica?

Ho suonato un sacco di strumenti quando ero bambina… Dal violino passando per la batteria, la tromba e così via… Era stato tutto abbastanza terribile fino a quando non ho avuto l’opportunità di suonare con la band ed è stato questo che mi ha spinto a davvero di addentrarmi nel fare musica.

 

Cosa ti aspetti da questo 2015?

Mmm…. Nuove canzoni e di dominare il mondo.

 

Come nascono i Native Roses?

I tre ragazzi sono cresciuti insieme nella New Forest e Birdy, la sorella di Moses, si è unita subito a loro e io mi sono aggiunta al gruppo in seguito.

 

Siete soddisfatti del vostro primo album?

Sì e no… Abbiamo tutti imparato da questa esperienza ed è stato bello andare in tour con le nostre canzoni. Ora non vediamo l’ora di fare qualcosa di nuovo.

 

Tuo padre John ha creato una delle band leggendarie del rock. Sua figlia però come lo descriverebbe?

Lo descriverei come alto, creativo e molto generoso

 

John e Jessica che suonano sullo stesso palco insieme. Utopia o qualcosa di possibile?

Non lo so davvero, ma mai dire mai nella vita!

 

Progetti per il futuro?

Attualmente sto lavorando sul canto e ad un approccio differente. Ho un’altra passione poi che è l’arte

 

Ti chiediamo anche cosa ne pensi dell’Italia?

Paese dal cibo buonissimo e belle scarpe di cuoio.

 

C’è un musicista con cui ti piacerebbe collaborare?

E’ difficile dirne solo uno, però mi piacerebbe davvero lavorare con Little Dragon

 

Un saluto ai nostri lettori?

Speriamo di venire presto in Italia e di vedere tutti voi! Grazie per il vostro supporto

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Andy Jackson, una carriera tra Pink Floyd e progetti solisti

Intervista a Joel Hoekstra, il chitarrista americano si racconta a CronacaTorino

Intervista ad Adam Wakeman: “Ozzy è una delle persone più genuine che conosco”

Intervista a Vinny Appice, l’ex batterista dei Black Sabbath si racconta a CronacaTorino

 

Alessandro Gazzera

Foto: nativeroses.com