Sospetti terroristi espulsi dall’Italia, uno risiedeva a Novara

Angelino_croppedLa notizia è stata comunicata dal ministro Angelino Alfano, in una conferenza stampa al Viminale.

 

Nell’ambito dei controlli e delle misure antiterrorismo adottate, è emerso che uno dei nove espulsi dall’Italia per sospetti legami con i gruppi fondamentalisti islamici risiedeva in Piemonte.

 

Secondo quanto rivelato dalle indagini, si tratta di un 41enne tunisino che ha vissuto tra Romentino e Trecate. Era già noto alla cronaca poichè era il marito della prima donna multata perchè portava il burqa nel nostro paese.

 

Un secondo soggetto, fermato a Milano, frequentava la moschea nel paese di Castelletto Ticino.

 

APPROFONDIMENTO – Per l’analisi di CronacaMilano sui temi di terrorismo e Isis, CLICCA QUI

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Intervista a Salvatore Stefio: “Fabrizio non è un eroe dimenticato”

Perché dobbiamo essere tutti Charlie Hebdo

Di Redazione

Foto: wikipedia.org