Rapina supermercato San Maurizio Canavese, si costituisce un 36enne di Ciriè

Carabinieri-300x199E’ stato identificato e arrestato il rapinatore che il 5 gennaio scorso, alle 13, ha rapinato un supermercato di San Maurizio Canavese (TO). E’ un uomo di  36 anni,  abitante  a Ciriè.  Dopo la rapina, l’uomo è stato inseguito e raggiunto dalla responsabile del punto vendita e dopo una breve trattativa le ha restituito i soldi rapinati  e la pistola a salve utilizzata per minacciare la cassiera.

 

Durante la scorsa, ha perso il suo telefono cellulare. La fuga del rapinatore è stata immortalata dalle telecamere di videosorveglianza del comando di Polizia Municipale, poco distante dal luogo della rapina. La responsabile e la cassiera del supermercato, durante la stesura della denuncia,  hanno dichiarato di conoscere il rapinatore perché si tratta di un loro cliente abituale.  Le immagini delle telecamere, le dichiarazioni delle vittime e l’analisi del cellulare trovato sul luogo della rapina, hanno permesso ai carabinieri di identificarlo.

 

La perquisizione domiciliare a casa del fuggitivo ha permesso ai militari di  rinvenire e sequestrare un bossolo esploso cal. 380 AUTO G.F.L. (munizionamento a salve), compatibile con la pistola sequestrata in occasione della rapina della mattina.

 

Per tutta la notte sono stati sentiti amici e parenti del rapinatore e sono stati effettuati posti di controllo in tutta la zona, ma con esito negativo. Il giorno della Befana, il 36 enne si è costituito ai Carabinieri della Tenenza di Ciriè. “Mi sentivo braccato e non ho le risorse per fare il latitante”, avrebbe detto ai militari.  Il rapinatore ha ammesso le sue responsabilità e ha confessato di essersi disfatto dei vestiti e dello zainetto indossati il giorno della rapina, gettandoli in un rigagnolo d’acqua a San Maurizio Canavese.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ladro incastrato dopo rapina in banca Torino, “galeotta” fu la porta girevole

Bancomat esploso Corio, danni ingenti e rapinatori fuggiti

Rapina negozio telefonia via Arnaldo da Brescia Torino, dipendente minacciata con pistola

Massimiliano rambaldi